Aree Tematiche Ordine Regionale Albo Regionale Consiglio Territoriale di Disciplina Servizi Professionista
HOME » Aree Tematiche » Notizie » Assistenti sociali aggredite «Tutelate operatori e utenti»
Rassegna stampa

16/11/2018

Assistenti sociali aggredite «Tutelate operatori e utenti»

Da IL CENTRO del 16/9/2018 - LANCIANO «Ci batteremo affinché le istituzioni mettano in atto tutte le misure adeguate per poter fronteggiare e prevenire adeguatamente situazioni di violenza in modo da tutelare operatori ed utenti che si trovano ad essere "spettatori" passivi di tali episodi». La presidente regionale dell'Ordine degli assistenti sociali, Francesca D'Atri, manifesta solidarietà e vicinanza alle assistenti sociali aggredite giovedì scorso negli uffici delle Politiche sociali del Comune di Lanciano e plaude al coraggio delle donne di aver querelato l'aggressore. La D'Atri promette anche di intervenire e combattere, a nome dell'Ordine professionale regionale, in tutte le sedi opportune affinché episodi di aggressività e violenza non si verifichino più in un settore, quello delle Politiche sociali, in cui gli operatori svolgono un servizio delicatissimo, a contatto con ogni genere di disagio e difficoltà. «Tutta la comunità professionale è sconvolta e addolorata per questo grave episodio e ha manifestato vicinanza alle nostre colleghe», prosegue la presidente dell'Ordine, «è necessario, oggi più che mai, che le istituzioni si assumano le proprie responsabilità e diano un segnale forte, teso alla protezione e alla sicurezza dei cittadini e dei lavoratori. Purtroppo mi rammarica constatare che noi assistenti sociali ogni giorno lavoriamo in situazioni di concreto pericolo per la nostra incolumità personale, in quanto troppo spesso siamo vittime di minacce verbali e a volte anche aggressioni fisiche da parte delle persone che seguiamo nei percorsi d'aiuto, specie laddove c'è un mandato dell'autorità giudiziaria e le persone non si rivolgono spontaneamente ai servizi sociali». L'assessore regionale Marinella Sclocco, proprio sulla scia di quanto accaduto a Lanciano, ha convocato per martedì un incontro in città con tutti gli assessori delle Politiche sociali della regione, assieme ad Anci e gli ordini degli psicologi e degli assistenti sociali. Lo scopo è fare il punto della situazione rispetto a quanto accaduto a Lanciano e in altre realtà abruzzesi e decidere la linea politica da intraprendere.

Assistenti sociali aggredite «Tutelate operatori e utenti»