Aree Tematiche Ordine Regionale Albo Regionale Consiglio Territoriale di Disciplina Servizi Professionista
HOME » Aree Tematiche » Notizie » Comunicato WSWD 17.03.2020
Avvisi

17/03/2020

Comunicato WSWD 17.03.2020

Gentilissimi colleghi,

mai come in questo momento di estrema emergenza abbiamo bisogno di sentirci comunità professionale, di condividere la paura e l’incertezza, ma anche la fiducia e la speranza per il nostro futuro, per quello dei nostri cari, per tutti noi.

Come sappiamo, anche nella nostra regione (come in tutta Italia), abbiamo dovuto sospendere la celebrazione della giornata mondiale del servizio sociale, prevista a Chieti, per il 17.03.2020, dal titolo “Le relazioni umane nei sistemi di welfare”  con la ferma convinzione che riusciremo presto a fissare una altra data e a celebrare tutti insieme il nostro più importante e atteso appuntamento dell’anno, ancora “più forti e gentili” come noi abruzzesi, sappiamo essere. 

A Chieti, come in ogni angolo del pianeta, in 45 lingue ci saremmo confrontati tra professionisti, docenti, studenti e cittadini per “Promuovere l’importanza delle relazioni umane”,  tema di quest’anno dell’Agenda Globale. Crediamo fermamente che “la relazione umana”, nel suo senso più autentico e profondo, ci permetterà di superare questo momento di crisi, di rafforzare le nostre relazioni anche tramite canali comunicativi virtuali che ci consentiranno di rafforzare i rapporti ma anche di costruirne di nuovi, facendoci sentire “connessi” con il mondo, con ciò che accade dentro e fuori di noi. 

Dobbiamo in questa fase abituarci ad uno “sguardo filtrato”, a comunicare “a distanza”, ma a sentirci ugualmente vicini, a percepire quella vicinanza emotiva che ci consentirà presto il passaggio ad una nuova fase di “rinascita”. 

Un plauso da parte del Consiglio regionale, agli assistenti sociali, che congiuntamente con tutti gli operatori sanitari e socio-sanitari continuano ad operare con dignità, coraggio, passione e straordinaria professionalità; un sentito ringraziamento dalla comunità regionale, a tutti i colleghi che sono in prima linea, a sostenere le persone più fragili, a volte con pochi mezzi, risorse e ausili di protezione, attivando la rete sul territorio per rispondere in maniera efficiente, ma soprattutto umana a chi in questo momento vive una situazione ancora più complessa e dolorosa, per problematiche legate a situazioni personali o familiari, come la non auto-sufficienza, la fragilità psichica, l’uso di sostanze, la mancanza di un “tetto” in cui ripararsi, la genitorialità vulnerabile etc. 

Noi assistenti sociali siamo in prima linea in diversi contesti e in diversi territori anche all’interno dei C.O.C., per supportare le persone e le comunità locali perché tutti insieme possiamo promuovere il valore dei beni relazionali all’interno dei sistemi di welfare, facilitare le relazioni umane, costituirne di nuove, elaborare nuovi linguaggi condivisi, sostenere la resilienza perché solo l’unione potrà permetterci di vivere serenamente e godere fino in fondo della bellezza dei valori umani e professionali.

 

Il Presidente

Francesca D’Atri

Comunicato WSWD 17.03.2020