Aree Tematiche Ordine Regionale Albo Regionale Consiglio Territoriale di Disciplina Servizi Professionista
HOME » Aree Tematiche » Notizie » Social Work and Personal Social Services
Eventi e formazione

17/07/2020

Social Work and Personal Social Services

Tematica di ricerca in Higher Education Internationalisation and Educational Strategies and Practices:
esito della valutazione per l’ammissione alla prova orale: giovedì 24 settembre 2020;
prova orale: lunedì 28 settembre 2020, ore 11.00 (su piattaforma Microsoft Teams).

- Dottorato executive:
esito della valutazione per l’ammissione alla prova orale: lunedì 21 settembre 2020;
prova orale: mercoledì 23 settembre 2020, ore 14.00 (via Skype).

Corso di Dottorato in: SOCIAL WORK AND PERSONAL SOCIAL SERVICES

Durata: 3 anni

Posti: 6

  • Posti con borsa: 3
    • di cui n. 1 posto con borsa di studio finalizzata alla realizzazione di un progetto di ricerca su un tema a scelta, nel contesto degli ambiti disciplinari del corso di dottorato;
    • di cui n. 2 posti con borse di studio finalizzate alla realizzazione di due progetti di ricerca riguardanti “Sviluppi e declinazioni operative del Relational Social Work”.
  • Posti riservati al “dottorato executive”: 2
    • di cui n. 1 posto per dipendenti di “Solidarietà e Servizi Cooperativa Sociale”, Busto Arsizio (VA), per un progetto di ricerca riguardante “Le misure di contrasto
      alla povertà e a sostegno dell’inclusione sociale”;
    • di cui n. 1 posto per dipendenti di “Forme Impresa Sociale”, Sondrio, per un progetto di ricerca riguardante “Le possibili linee di orientamento e riorganizzazione del lavoro sociale e dei servizi sociali alla persona, alla luce dei cambiamenti sociali attuali, legati anche all’emergenza sanitaria”.
  • Posti senza borsa: 1

Informazioni: http://dottorati.unicatt.it/socialwork

Coordinatore: Prof. Fabio FOLGHERAITER

Il percorso di Dottorato, di carattere multidisciplinare, è incentrato sulle specifiche competenze di Social work ricomprese nel settore scientifico disciplinare SPS/07. L’oggetto di studio da un lato riguarda la sofferenza e la vulnerabilità esistenziale di persone, famiglie e comunità locali, e dall’altro la capacità delle professioni di aiuto (in primis gli assistenti sociali) e delle organizzazioni pubbliche/private di welfare (personal social services) di attivare interventi personalizzati al fine di promuovere, nelle singole situazioni di bisogno o rischio, migliori opportunità di cura/protezione, ristabilimento (recovery), prevenzione o promozione del benessere sociale.

I principali indirizzi di ricerca proposti riguardano i seguenti ambiti:

  • Teoria e metodologia del social work;
  • Tecniche di ricerca sociale partecipativa;
  • Social work education;
  • Funzioni di child protection, di advocacy sociale, di case management;
  • Lavoro con i gruppi e auto-mutuo aiuto;
  • Competenze di facilitazione sociale e di mediazione familiare;
  • Competenze giuridiche nell’ambito del social work;
  • Community social work;- Lavoro sociale per il contrasto alla povertà;
  • Lavoro sociale per la non autosufficienza e la disabilità;
  • Forme organizzative e competenze manageriali per i servizi sociali alla persona.

Il candidato che vorrà presentare domanda per una “borsa di studio finalizzata” o “posto riservato di dottorato executive” dovrà necessariamente indicarlo sulla  omanda. Ogni “borsa di studio finalizzata” o “posto riservato di dottorato executive” non potrà essere assegnato a candidati che non abbiano concorso per la specifica borsa e qualora non fosse assegnata a nessun candidato, non andrà ad aggiungersi alle altre borse di studio. Le prove d’ammissione consistono in una valutazione dei titoli presentati e in una prova orale.

Ai fini della valutazione dei titoli, i candidati dovranno allegare alla domanda, a pena di esclusione:

- un dettagliato curriculum vitae et studiorum;

- per i laureati, autocertificazione della laurea magistrale, con votazione finale ed elenco degli esami sostenuti con le relative votazioni, oppure certificazione del titolo conseguito presso un'università estera, con votazione finale ed elenco degli esami sostenuti con le relative votazioni;

- per i laureandi, autocertificazione di iscrizione al corso di laurea magistrale, con indicazione degli esami sostenuti e delle relative votazioni, oppure a un corso  accademico estero, con indicazione degli esami sostenuti e delle relative votazioni;

- per i laureati, una copia in formato elettronico della propria tesi di laurea magistrale;

- per i laureandi, una copia in formato elettronico del proprio elaborato finale di laurea triennale e un file con una breve presentazione scritta, in forma libera, del tema e
dell’articolazione dei contenuti previsti per la propria tesi di laurea magistrale.

I candidati potranno, inoltre, allegare alla domanda un elenco, in carta semplice, delle pubblicazioni ritenute utili ai fini della valutazione nonché una copia in formato elettronico di quelle che il candidato ritiene utile far conoscere alla commissione.

I titoli che verranno presi in considerazione per la valutazione riguardano il percorso degli studi, la qualità della tesi di laurea e di eventuali pubblicazioni, le esperienze
professionali e/o di ricerca.

La prova orale sarà una verifica relativa alla conoscenza delle categorie concettuali fondamentali per il Social Work e le Politiche dei Servizi sociali personali, con i relativi
riferimenti sociologici, psicologici, giuridici. Verrà inoltre svolto un colloquio di orientamento per comprendere interessi e prospettive dei candidati e infine verrà effettuata una prova di conoscenza della lingua inglese attraverso la traduzione di un breve brano di letteratura specialistica.

Nell’eventualità in cui non fosse possibile effettuare la prova orale in presenza, essa verrà effettuata in modalità videoconferenza, con la medesima articolazione sopra
descritta.

In relazione alle qualità accertate, la Commissione giudicatrice attribuisce a ogni candidato, fino a 60 punti per ciascuna delle due prove.

È ammesso alla prova orale il candidato che abbia conseguito nella prova scritta un punteggio non inferiore a 40/60.

Il colloquio si intende superato solo se il candidato abbia ottenuto un punteggio non inferiore a 40/60.

Al termine della prova d’esame la Commissione giudicatrice compila la graduatoria generale di merito sulla base dei punteggi ottenuti dai candidati nelle singole prove.

Per sostenere la prova orale i candidati dovranno esibire un idoneo documento di riconoscimento valido ai sensi dell’art. 35, secondo comma del d.p.r. n. 445 del 28 dicembre 2000 (carta di identità, patente, passaporto).

Viene fornita una bibliografia di orientamento (non vincolante) per la preparazione dell'esame, visionabile alla pagina web http://dottorati.unicatt.it/socialwork

Calendario delle prove
Esito valutazione per l’ammissione alla prova orale: sabato 26 settembre 2020
Prova orale: mercoledì 30 settembre 2020, ore 9.00 (su piattaforma Microsoft Teams)

Corso di Dottorato di ricerca in: SOCIOLOGIA, ORGANIZZAZIONI, CULTURE

Durata: 3 anni

Posti: 6

  • Posti con borsa: 5
    • di cui n.1 posto con borsa di studio finalizzata alla realizzazione del progetto di ricerca su “Il ruolo delle donne nella moda etica” e finanziata da “Centro per lo studio della moda e della produzione culturale (MODACULT)”;
    • di cui n.1 posto con borsa di studio finalizzata alla realizzazione del progetto di ricerca su “Datafied childhoods: Data traces in family life and the production of future data citizens (DataChildFutures)” e finanziata nell’ambito del progetto n. 2019-3470 – Bando Ricerca Sociale: Scienza, Tecnologia e Società (Fondazione Cariplo);
    • di cui n.1 posto con borsa di studio finalizzata alla realizzazione del progetto di ricerca su “Lo sviluppo di policy generative: condizioni, processi e forme dell’innovazione” e finanziata da “Centre for the Anthropology of Religion and Cultural Change (ARC)”.
  • Posti senza borsa: 1

Informazioni: http://dottorati.unicatt.it/sociologia

Coordinatore: Prof. Marco CASELLI

Allegato

Social Work and Personal Social Services